YOGA NIDRA

YOGA (unione, fusione, comunione) NIDRA (sogno) è il sogno yogico cosciente. E’ uno stato ineffabile di risonanza cosciente con le energie benefiche del Macrocosmo, nel quale tutto il corpo, dal punto di vista muscolare, nervoso e psichico, si trova in uno stato profondo di rilassamento mentre la coscienza rimane vigilante. Lo stato vigile diventa uno stato di calma che ci porta gradualmente a una riconciliazione con noi stessi.
Allo stesso tempo la pratica dei diversi procedimenti e tecniche di YOGA NIDRA permette alla coscienza di raggiungere uno stato di pienezza, armonia e felicità attraverso questo processo di conoscenza di se stessi. E’ importante sapere che YOGA NIDRA è anche un eccellente metodo di rilassamento molto benefico per le persone ipersensibili o stressate, come spesso accade al giorno d’oggi nelle società occidentali. La pratica perseverante delle tecniche di YOGA NIDRA permetterà la scoperta di un nuovo cammino di evoluzione spirituale, molto adatto all’uomo occidentale, che lo porterà da un livello superficiale (caratterizzato molte volte da stress, agitazione mentale, emozioni non desiderate, ecc.) verso una forma autentica e profonda di relazione; la quale allo stesso tempo costituisce una fonte di arricchimento e di autoconoscenza per la nostra coscienza.
Qualsiasi persona può rendersi conto che generalmente viviamo “alla superficie” del nostro essere, in uno stato estroverso (orientato verso l’esterno). In questo stato, siamo troppo predisposti a ricevere diversi “colpi dalla vita” o a confrontarci con vari problemi dell’esistenza quotidiana, come la paura, l’emotività, la timidezza, ecc. A causa della sconnessione con la nostra vera e profonda natura interiore, non sappiamo interiorizzarci, né spogliarci dei fenomeni negativi della nostra personalità.
Attraverso una pratica specifica di rilassamento, associata a suoni armonici della natura, dei cristalli, ecc. o con la visualizzazione di alcune immagini mentali speciali, lo YOGA NIDRA ci aiuta ad abbandonare il livello superficiale della nostra personalità. Reintegriamo così la nostra coscienza con la natura centrale e profonda, controlliamo le nostre energie vitali, ci convertiamo in testimoni disaffezionati delle nostre tendenze emotive e così le controlliamo in maniera efficace attraverso la mente, che diventa calma e quieta. Perché la mente stessa è osservata, nella pratica dello YOGA NIDRA, da un punto di vista superiore di coscienza, ossia dal Sé Divino, lo Spirito o Atman (in sanscrito).
Infatti questa è la differenza fondamentale tra l’uomo occidentale, che si identifica al livello della coscienza con la mente, e l’uomo orientale (praticante delle discipline yogiche) che eleva il suo livello di attenzione fino ai piani trascendenti della coscienza, cioè verso il piano spirituale, ottenendo così pace profonda, armonia, felicità duratura, conoscenza profonda delle cause e dei fenomeni della sua vita e la rivelazione del suo Io Superiore, il Sé Divino, Atman.