Ojas, il nettare della vita

Ojas è un termine sanscrito che significa vigore. Il concetto ayurvedico di Ojas corrisponde in qualche modo al concetto medico moderno di immunità con la differenza che l’Ojas è molto di più.

A livello fisico Ojas è in collegamento con sistema endocrino, nervoso, digestivo, scheletrico, muscolare ed ematopoietico. Se l’Ojas si trova in buona forma, allora anche questi sistemi funzioneranno nei parametri ottimali. Ojas è la nostra vitalità fondamentale, la nostra forza e resistenza naturali contro tutte le malattie, è la difesa sottile invisibile chiamata immunità che ci protegge sia dalle cause esterne delle malattie sia da quelle interne.

Ojas è la sostanza che ci donna Bala cioè forza ma si tratta di una forza veramente speciale che si manifesta su tutti i livelli: la resistenza per gli sforzi fisici, la capacità di affrontare i traumi fisiologici o psichici, forza mentale. Ojas è quell’energia che ci permette di rimanere stabili, calmi e rilassati sulla nostra via quando ci confrontiamo con le varie difficoltà della vita.

A differenza del Prana, l’Ojas è una sostanza fisica, quindi essa può essere prodotta, accumulata e immagazzinata dall’organismo. Ojas è una sostanza pura che l’organismo sano estrae dal cibo dopo che questo è stato completamente digerito. Nel Charaka Samhita, uno dei testi fondamentali dell’Ayurveda, si dice che l’Ojas ha il colore del ghee, il gusto del miele e  l’aroma del riso tostato.

 

Ojas ha le seguenti qualità:

è

pesante

freddo

molle

delicato

viscoso

dolce

stabile

chiaro

oleoso

colloso

aderente

L’Ojas ha il ruolo di connettore di tutti tessuti, sistemi e organi del corpo; esso fa il collegamento tra tutte le parti del corpo, fa sì che tutto sia interconnesso, coordinato, in perfetta armonia, in un tutto unitario e fluido. L’Ojas unisce la parte fisiologica con quella sottile. È la prima forma di espressione della coscienza. È ciò che collega l’anima al corpo-cuore.

Charaka sostiene inoltre che se in un corpo esistesse meno in una goccia di Ojas, non esiterebbe più la “colla” tra corpo e anima e questa abbandonerebbe il corpo. Lo stesso saggio Charaka ci dice che il cuore è la sede dell’Ojas, per questo motivo la salute del cuore è essenziale per la salute dell’intero corpo. Lui afferma che all’arrivo in questo mondo ogni individuo nasce con 8 gocce di Ojas nel cuore. Da queste gocce iniziamo a consumare più o meno a seconda dello stile di vita che conduciamo. Coloro che hanno problemi con il cuore sicuramente hanno anche un livello basso di Ojas, di conseguenza anche una bassa immunità. Charaka afferma che dal cuore partono 10 canali principali chi portano l’Ojas verso l’intero corpo. Ecco perché se desiderate avere una buona salute, abbiate cura del vostro cuore fisico, della vostra anima, e proteggeteli.

Un altro organo verso il quale scorre una grande quantità di Ojas è il rene. Così, se qualcuno ha l’abitudine di bere caffè – causa di stress alle surrenali – allora l’Ojas sarà consumato in ritmo rapido e non potrà più sostenere quest’organo e inizieranno a manifestarsi squilibri e malattie. Esiste un forte collegamento tra Ojas e Agni (il fuoco sottile interiore). Agni, quando è un buono stato di equilibrio, sostiene la longevità, la vitalità e la nostra salute. Senza Agni l’Ojas non esisterebbe: un buon Agni ci offre questa essenza vitale, l’Ojas. Ecco perché Agni è così importante. Se non abbiamo un Agni forte, allora l’intero organismo non potrà produrre Ojas!

Una diminuzione dell’Ojas comporta l’aumento dell’Ama (le tossine, che si accumula nel corpo). Tutte le forme de indigestione (fisiche e mentali) influenzano l’Ojas e incoraggiano la formazione dell’Ama. La digestione fisica o mentale, può essere forte solo quando l’ojas è forte. Le cattive abitudini che manteniamo inquinano la mente provocando la formazione di Ama e prosciugando l’organismo dall’Ojas.

L’incapacità nel metabolizzare le emozioni produce altrettante tossine, come il cibo non completamente digerito. In effetti, la furia repressa, la tristezza mantenuta a lungo e i sensi di colpa mantenuti per molto tempo perturbano di più rispetto ai problemi causati da una digestione fisica difficile e contribuiscono all’impoverimento dell’Ojas.

Un’altra funzione dell’Ojas è di sostenere l’attività mentale. L’Ojas è la fonte della creatività, della pazienza, della fede, e della nostra resistenza mentale. Quando l’Ojas esiste in grande quantità in noi, la mente è lucida, abbiamo un’ottima memoria, una grande disponibilità e sete di conoscenza. Inoltre, l’Ojas procura un eccellente equilibro emozionale. In breve, quando il corpo produce Ojas abbiamo sempre un buono stato generale e siamo sempre bendisposti. Il corpo e la mente vibrano di energia, di felicità perché ricevono tutto ciò di cui hanno bisogno.

A livello sottile, l’Ojas è in forte collegamento con magnetismo individuale, con la salute della nostra aura. La chiarezza dell’aura e la forza sottile sono sostenute solo se esiste un’abbondanza di Ojas. Esso è il miglior protettore contro qualunque forma di perturbazione o attacco sottile o mentale. Un Ojas debole permette che la negatività penetri nella nostra aura e crei disarmonia. Più l’Ojas è debole e più siamo meno capaci di affrontare lo stress.

Una persona con un buon livello di Ojas è capace di superare uno squilibrio passeggero causato sia da un cibo inadeguato, sia da un periodo di stress, sia da cambiamenti che sono accaduti nella sua vita. L’Ojas sostiene l’uomo per affrontare brillantemente qualsiasi forma di tensione che viene dall’esterno sia a livello fisico, sia emozionale. Al contrario, per una persona con un basso livello di Ojas, il più piccolo squilibrio è fortemente risentito e sconvolge tutta la struttura fisica e psichica.

Per sostenere l’organismo a produrre Ojas (dopo aver realizzato la purificazione di Ama) è necessario avere una dieta equilibrata, basata su cibo puro, sattvico. Il cibo sattvico è il cibo fresco che l’organismo digerisce facilmente, estraendo così la massima quantità di Ojas.

Alimenti che amplificano l’Ojas nell’essere:

il latte puro non omogeneizzato, non pastorizzato, senza conservanti e additivi chimici

il Ghee

Il miele puro non riscaldato, non trattato termico, senza aggiunta di zucchero

Riso basmati

Datteri

Mandorle

Sesamo

Frutta dolce

Verdura fresca

Ci sono alimenti da cui l’organismo fa fatica o gli è impossibile estrarre l’ Ojas: carne, pesce, formaggi vecchi (cioè acquistati in commercio), i cibi grassi e gli alimenti lavorati o eccessivamente salati o aspri.

Gli alimenti conservati, surgelati o il cibo riscaldato non produrranno assolutamente la stessa quantità di Ojas come il cibo fresco.

Abitudini come il fumo e l’alcol distruggono completamente l’Ojas.

L’ Ojas diminuisce nell’essere a causa di:

consumo di alimenti vecchi (scaduti)

una quantità eccessiva di cibo

la mancanza di cibo necessario e sufficiente

il consumo di troppo cibo crudo

digiuni totali per periodi troppo lunghi

le diete esagerate

il fumo, il caffè, l’alcol e le droghe

lo stress

il lavoro eccessivo

gli esercizi fisici eccessivi che vanno al di là dei propri limiti

il sudore eccessivo

i rapporti sessuali troppo frequenti SENZA CONTINENZA

le polluzioni notturne, l’eiaculazione, la masturbazione

le notti insonne

l’esposizione eccessiva al vento e al sole

con la vecchiaia

i traumi fisici e psichici (sofferenze intense, dolori emozionali profondi, paura)

le emozioni troppo forti

l’agitazione mentale eccessiva

furia, ansia, odio

viaggiare eccessivamente

conversazioni eccessivamente lunghe

 

Alcuni segnali che indicano un Ojas molto debole:

 

la mancanza di entusiasmo

la perdita della brillantezza (degli occhi, della pelle, dei capelli, delle unghie.)

la secchezza della pelle

vertigini , sensazione di svenimento

raffreddori o influenze frequente difficili da guarire

continue virosi

slogamenti delle articolazioni e il loro funzionamento anomalo

il rapido deterioramento della acutezza visiva

stanchezza cronica

edemi cronici

malattie croniche

febbre glandolare

infertilità

osteoporosi e altri malattie delle ossa

artrite

malattie del midollo spinale

sclerosi multipla

sarcoidosi

Alzheimer, Parkinson, malattia di Crohn

AIDS

 

Di solito quando ci confrontiamo con questi problemi in fase iniziale, continuiamo a forzare, a esagerare con il lavoro, mantenendo lo stesso stile di vita e le stesse abitudini, il che fa diminuire ancora di più l’Ojas.

 

Ecco qui una lista di segnali che indicano se avete un Ojas forte. Nel caso contrario significa che in realità avete una accumulo di Ama (tossine) nell’organismo.

 

vi sentite riposati quando vi svegliate al mattino

la pelle ha un aspetto bello e sano

la lingua è pulita e rosa

sentite il corpo leggero, indipendentemente da quello che indica la bilancia

vi sentite bene e capaci di concentrarvi l’intero giorno

avete una forte digestione e non vi gonfiate

vi sentite pieni di energia e di entusiasmo

la mente è lucida

il corpo emana un profumo piacevole

vi ammalate molto raramente

avete una stato de appagamento interiore

Per aiutare il corpo a produrre Ojas avete bisogno di un ambiente piacevole quando mangiate; non è sufficiente mangiare correttamente. Se mentre mangiate avete una discussione in contradditorio o vi vengono date cattive notizie, le cellule del copro percepiscono questo come un fattore perturbante e inizierà a inviare messaggi chimici di stress in tutto l’organismo invece di sostenere la digestione. Di conseguenza, non solo non potrete estrarre l’Ojas dal cibo ma tuto quello che avrete ingerito si trasformerà in Ama a causa delle emozioni negative che creeranno un’indigestione sottile. È importante, quindi, che mentre mangiate, siate attenti non solo alla qualità del cibo, al suo gusto, all’aroma che sprigiona, alla sua freschezza e alla sua energia ma anche a questi aspetti.

 

Oltre al cibo, ci sono 5 fattori che contribuiscono ad aumentare l’Ojas.

 

  • Rasayana (fattore) comportamentale – il rispetto dei principi yama e niyama come la verità, la non violenza, il non furto, la mancanza di avidità, l’amore con continenza, la compassione, mantenere la mente in uno stato di pace, ecc.
  • Bhakti Yoga o la devozione spirituale – la fede in un’autorità spirituale suprema (Dio, Gesù, Krishna, ecc.)
  • Rasayana medica – piante medicinali chi aumentano l’Ojas: amla, shilajit, ashwagandha, tulsi, guduci, shatavari, chawanprast (una marmellata ayurvedica)
  • Dieta e uno stile de vita sattvico – a parte gli alimenti summenzionati (mandorle, latte, sesamo, ecc) qui si intende la pratica della meditazione, delle tecniche de pranayama e altre tecniche spirituali.
  • L’eliminazione dell’Ama – purificazioni attraverso procedimenti di Panchakarma (set di terapie ayurvediche) e attraverso alcune abitudini positive che contribuiscono alla purificazione, ad esempio l’assunzione di Triphala (miscela speciale di tre piante da assumere prima di andare a letto.

 

L’organismo umano non è capace di produrre Ojas come dovrebbe finché non ha eliminato i depositi di Ama. Questa purificazione è fondamentale, altrimenti i nostri sforzi di aumentare l’Ojas non avranno gli effetti scontati e l’organismo continuerà a produrre tossine.

In India, un accento particolare viene messo sull’accrescimento dell’Ojas attraverso tutte le forme possibili. Esiste addirittura una casta speciale di guerrieri che parallelamente a una vita normale di famiglia, sono molto focalizzati sull’aumento di Ojas Shakti (il potere che viene da un alto livello di Ojas). Loro rispettano una dieta ferrea (consumano grandi quantità di latte, ghee et mandorle), hanno fermi principi morali, rispettano Brahmacharya e realizzano alcuni esercizi fisici, tutti mirati a coltivare la forza interiore ed esteriore. Queste persone emanano una tale forza e brillantezza che impongono rispetto tramite la loro semplice presenza. Hanno gli occhi scintillanti, la loro pelle brilla, hanno una sicurezza eccezionale in tutto quello che fanno. Hanno sviluppato un magnetismo del tutto speciale che li rendono invulnerabili in confronto alla gente normale.

Questa forza si chiama Ojas.